Versione Cartacea/ E-Book

Editore: Einaudi

Collana:Einaudi. Stile libero big
Anno edizione:2015
In commercio dal:24/11/2015
Pagine:318 p.
Genere:Giallo/Noir
Una neonata viene abbandonata accanto a un cassonetto della spazzatura. Una giovane domestica ucraina rimane presa in una morsa di avidità e frustrazioni. I piccoli animali randagi spariscono dalle strade. Cullata dall’aria frizzante di un giovane aprile, la città sembra accanirsi contro l’innocenza. Il compito di combattere un male più disumano del solito tocca a una squadra di poliziotti in cui pochi credono. Li chiamano i Bastardi di Pizzofalcone. In una società che si sgretola, dove il privilegio diventa sopraffazione, i poliziotti di Maurizio de Giovanni combattono non solo il crimine, ma anche l’indifferenza verso chi è più debole. Perché quando la violenza colpisce gli indifesi, a perdere siamo tutti.
Questo quarto e convincente capitolo della saga dedicata ai poliziotti del discusso commissariato di Pizzofalcone cattura il lettore grazie alla trama originale e allo stile fluido e seducente della penna di Maurizio De Giovanni.
Oltre alle due indagini di polizia che trovano sviluppo e conclusione nelle pagine del romanzo, arriviamo finalmente a importanti punti di svolta anche nelle storie personali dei personaggi storici della serie. Difficilmente il lettore potrà esimersi dal cercare risposte nel capitolo successivo Pane per i bastardi di Pizzofalcone (Einaudi)…
In Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone trova spazio anche la stringente attualità: si parla, infatti, delle diverse facce dell’ immigrazione, e lo si fa anche demolendo molti clichés e luoghi comuni.
Come al solito, Napoli non è solo uno sfondo ma con i suoi chiaroscuri diventa coprotagonista della storia. Le apparenze ingannano, e i grandi fasti dell’upper class partenopea nascondono spesso grandi miserie umane.
Come già accaduto per i libri precedenti dedicati ai “Bastardi  di Pizzofalcone” , consiglio caldamente la fruizione del testo nella versione audiolibro (Edizioni Emons) letto da Peppe Servillo, che oltre a essere un grande attore è anche il frontman degli Avion Travel.
Purtroppo, ad oggi, questo è l’ultimo romanzo della serie prodotto in formato Mp3 dalla casa editrice romana.
Versione audiolibro
Regia Flavia Gentili
Edizioni Emons Audiolibri

letto da Peppe Servillo

Pubblicazione 06 luglio 2017

 

 

 

L’AUTORE

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePER I BUONI SENTIMENTI RIVOLGETEVI ALTROVE -ROBERTO CARBONI
Prossimo articoloIO SONO IL LIBANESE – GIANCARLO DE CATALDO
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.