VERSIONE CARTACEA/E-BOOK
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi. Stile libero big
Anno edizione:2014
Pagine:320 p
Nella città schiaffeggiata dal vento di tramontana, dove ogni calore e ogni legame sembrano perduti, l’omicidio feroce di due ragazzi, fratello e sorella, mette i Bastardi di Pizzofalcone contro tutto e contro tutti. E li costringe ad affrontare il gelo peggiore, quello del cuore. Un giovane ricercatore di grande talento e sua sorella, una ragazza tanto bella da togliere il fiato, vengono assassinati nel loro misero appartamento. Qualcuno ha interrotto le loro vite un attimo prima che trovassero il riscatto, ma non sembra esserci movente. Lojacono e Di Nardo sono impegnati in una corsa contro il tempo. Gigi Palma, il commissario, è stato chiaro: risolvere il caso, e in fretta, non significa solo assicurare un assassino alla giustizia, ma anche salvare il commissariato di Pizzofalcone, che qualcuno desidera chiudere per lavare una macchia del passato. Avranno l’aiuto di tutti i colleghi: Romano, Aragona, Calabrese e Pisanelli. Ognuno con le proprie paure, ognuno con le proprie ferite, ognuno grato quando uno sprazzo di calore sembra allentare per un momento la morsa del freddo. Da soli erano dei reietti. Insieme sono la più formidabile squadra di poliziotti della città. Per tutti continuano a essere i Bastardi di Pizzofalcone.
Questa serie, nata come spin-off de Il metodo del coccodrillo del 2012  e recentemente approdata anche al piccolo schermo, si compone, a oggi, di sette romanzi:
  • 2013 – I bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2013 – Buio per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2014 – Gelo per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2015 – Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2016 – Pane per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2017 – Vita quotidiana dei bastardi di Pizzofalcone, Einaudi
  • 2017 – Souvenir per i bastardi di Pizzofalcone, Einaudi

Gelo per i Bastardi di Pizzofalcone è il terzo capitolo di questa saga di gialli aventi per protagonisti i poliziotti del commissariato di Pizzofalcone. Sette personaggi dalle storie personali difficili, etichettati con lo scomodo soprannome di Bastardi di Pizzofalcone per via di una brutta storia di droga che aveva travolto i loro predecessori, e che sono in cerca di riscatto.

Gigi Palma, Giuseppe Lojacono, Alex Di Nardo, Marco Aragona, Antonio Pisanelli, Francesco Romano e Ottavia Calabrese sono personaggi veri, che trasudano umanità e prendono vita tra le pagine di Maurizio De Giovanni. Il lettore non può sottrarsi dal provare affetto per i componenti della squadra e, inevitabilmente, non può far a meno di continuare la lettura degli episodi successivi.

Il meccanismo oramai collaudato si ripete anche in questo terzo romanzo: la squadra si divide per portare a termine due indagini e , nel contempo, l’anziano agente Pisanelli compie un ulteriore passo avanti nella sua personale ricerca di un assassino seriale che si cela dietro a una serie di apparenti suicidi e che fa da fil rouge a tutta la serie.

Gelo per i Bastardi di Pizzofalcone è ambientato in una Napoli cupa e invernale, spazzata da un vento gelido. Stavolta, l’autore non ci racconta dei fasti dell’upper class partenopea, ma ci conduce negli ambienti popolari della città, dove far quadrare i conti a fine mese è molto difficile.

Probabilmente questo titolo non è il più riuscito della serie, ma è comunque un tassello importante per l’evoluzione della trama a lungo termine. In ogni caso, si tratta di una lettura molto piacevole.

Anche in questo caso, consiglio di approcciare il romanzo in forma di audiolibro. La versione edita da Emons Audiolibri, infatti, è interpretata dal bravissimo Peppe Servillo, che con la sua voce e con il suo accento napoletano riesce a conferire ulteriore spessore al testo.

 

VERSIONE AUDIOLIBRO

di Maurizio de Giovanni

letto da Peppe Servillo

Durata 9h 48m

Versione integrale

EDIZIONI EMONS AUDIOLIBRI

REGIA DI FLAVIA GENTILI

Pubblicazione 21 settembre 2016

 

 

 

L’AUTORE
Nato nel 1958 a Napoli, dove vive e lavora, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti(2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016) e Rondini d’inverno (2017).
È anche autore di: Storie azzurre (Cento Autori, 2010), una raccolta di quattro racconti lunghi dedicati al Napoli, la sua squadra del cuore; Il metodo del Coccodrillo (Mondadori, 2012, Einaudi 2016; Premio Scerbanenco).
Con I bastardi di Pizzofalcone (Einaudi 2013) ha inaugurato un nuovo ciclo contemporaneo, sempre pubblicato da Einaudi, continuato con Buio per i Bastardi di Pizzofalcone (2013), Gelo per i bastardi di Pizzofalcone (2014), Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone (2015), Pane per i bastardi di Pizzofalcone (2016), Souvenir per i bastardi di Pizzofalcone (2017) che vede protagonista la squadra investigativa di un commissariato partenopeo.
Il suo racconto Un giorno di Settembre a Natale è incluso nella raccolta Regalo di Natale edita da Sellerio nel 2013. È uscita nel 2014 un’altra raccolta di racconti gialli dal titolo Giochi criminali dove il suo testo Febbre appare accanto a quelli di De Cataldo, De Silva e Lucarelli. Inoltre, il suo racconto Un telegramma da settembre è incluso nell’antologia Sellerio La scuola in giallo, del 2014. Nel 2015 escono per Rizzoli Il resto della settimana e I Guardiani (2017), e per Skira Una domenica con il commissario Ricciardi.
Nel 2017 partecipa con un suo contributo alla raccolta di saggi Attenti al Sud, edito da Piemme.