VERSIONE CARTACEA/E-BOOK
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi. Stile libero big
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 15 novembre 2016
Pagine: 344
Nella Roma del Secolo di Ferro, a pochi giorni dall’inizio del XIII giubileo, il cadavere di un cavaliere viene rinvenuto nelle catacombe. Sul caso viene chiamato a investigare l’inquisitore Girolamo Svampa, nominato commissarius dagli alti seggi della curia capitolina. Ad aiutarlo, tra ritrovamenti di libelli anonim, depistaggi e strani avvistamenti di donne dal volto di capra, ci sono padre Francesco Capiferro, segretario della Congregazione dell’Indice, e il fedele bravo Cagnolo Alfieri. L’indagine, che porta lo Svampa a scontrarsi con personaggi potenti, si rivela da subito pericolosa: prima che si arrivi alla soluzione del mistero ci saranno molti altri morti.
Con questo romanzo, Marcello Simoni inaugura un filone narrativo dedicato al personaggio del frate domenicano Girolamo Svampa, inquisitore dal carattere ombroso e irascibile, ma dal metodo rigoroso e scientifico. Un protagonista che, di primo acchito, non conquista certo la simpatia del lettore, come per esempio il simpatico Tigrinus della saga dell’Abate Nero o come l’eroico mercante di libri Ignazio da Toledo, ma che ha molto da dire. Girolamo Svampa è un detective ante litteram: combatte contro le superstizioni e l’oscurantismo che ottenebrano il suo secolo e con pazienza e razionalità svela il mistero, seminando qua e là anche brandelli della sua travagliata storia personale che verrà ripresa nei libri successivi.
L’ambientazione storica, costruita con estrema maestria, ci porta nella Roma del 1625 e ci restituisce un quadro di intrighi e rapporti clientelari tra vertici ecclesiastici, figure femminili ambigue e nobili casati che fa pensare a come, in questi ultimi secoli, le cose non siano poi molto cambiate nell’Urbe.
Ai romanzi di Marcello Simoni non si può resistere. Dal punto di vista della tecnica, sono sempre perfetti: le trame sono scorrevoli, le ambientazioni curatissime, i personaggi sono concreti, credibili, talmente ben cesellati da vivere di vita propria. E poi…la suspence: adoro quel modo che l’autore ha di tenere il lettore col fiato sospeso alla fine di ogni capitolo.
Consiglio vivamente la versione audiolibro edita da Emons Edizioni, in cui la bellissima voce di Giorgio Marchesi rende pienamente giustizia al testo e ai suoi personaggi.

VERSIONE AUDILIBRO:

Regia Flavia Gentili

LETTO DA GIORGIO MARCHESI

ED. EMONS AUDIOLIBRI

Durata 8h 12m (Versione integrale)

Edizione testo Giulio Einaudi Editore

Pubblicazione 24 novembre 2016

 

 

L’AUTORE

CONDIVIDI
Articolo precedenteNOTTURNO CILENO – ROBERTO BOLAÑO
Prossimo articoloAKRASH -JESPER STEIN
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.