Editore: Newton Compton
Collana: Gli insuperabili
Anno edizione: 2014
È il mercoledì delle ceneri dell’anno 1205 quando padre Vivïen de Narbonne è costretto a fuggire, braccato da un manipolo di cavalieri che indossano strane maschere. Il monaco possiede qualcosa di molto prezioso, che non è disposto a cedere ai suoi inseguitori. Sono passati tredici anni da quel terribile giorno, quando Ignazio da Toledo, un mercante di reliquie, riceve da un nobile veneziano l’incarico di mettersi sulle tracce di un libro rarissimo, l’Uter Ventorum. Si dice che contenga antichi precetti della cultura talismanica orientale, e permetta di evocare gli angeli. Inizia così il viaggio di Ignazio tra Italia, Francia e Spagna, sulle tracce di un manoscritto smembrato in quattro parti accuratamente nascoste. Solo chi è in grado di risolvere complicati enigmi, e di decifrare strani messaggi disseminati nel percorso che conduce al libro, potrà trovarlo e accedere ai suoi segreti. Ma Ignazio non è l’unico a volerlo. Ci sono personaggi loschi e ambigui che intendono entrar ne in possesso, anche con l’inganno. Chi riuscirà per primo a scoprire dove si trova? E cosa saranno pronti a rischiare, tutti coloro che lo inseguono, per svelare per primi i suoi arcani misteri?
Questo primo libro della trilogia che ha per protagonista l’affascinante mercante mozarabo Ignazio da Toledo è un thriller storico avvincente e ricco di pathos. L’ambientazione è curata nei dettagli e la trama si rivela essere un meccanismo che funziona alla perfezione. L’autore ci conduce in un suggestivo viaggio attraverso i luoghi sacri della cristianità Europea ,sulle tracce del misterioso Uter Ventorum, un libro che sembra catalizzare gli interessi di molti.
I personaggi hanno tutti una dimensione epica e sono delineati con molta maestria. Protagonisti e comprimari sono caratterizzati da un vissuto che si intreccia con fatti chiave della storia medioevale e sono plasmati dalle sofferenze che hanno vissuto. Nel corso del romanzo, essi evolvono riservando molte sorprese al lettore.
Il romanzo è molto scorrevole e la lettura decisamente piacevole, grazie anche a un lessico elegante -ma non pesante – e ad una grande capacità dell’autore di mantenere la tensione narrativa.
Consiglio caldamente la versione audiolibro letta e interpretata dal bravissimo Stefano Pesce, che riesce magistralmente a dar voce ai tanti personaggi della storia, cimentandosi anche con diverse inflessioni dialettali.
Versione Audiolibro

Edizioni Emons Audiolibri

 

Durata 09h 30m

Versione integrale

Pubblicazione 28 marzo 2012

L’AUTORE
Ex archeologo, laureato in Lettere, svolge attualmente il lavoro di bibliotecario. Ha pubblicato diversi saggi storici, ha partecipato all’antologia 365 racconti horror per un anno, a cura di Franco Forte (2011). Altri suoi racconti sono usciti per la rivista letteraria «Writers Magazine Italia». Con Il mercante di libri maledetti (Newton Compton 2011), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Bancarella. Nel 2012 sempre con Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, nel 2013 Il labirinto ai confini del mondo e L’isola dei monaci senza nome. Del 2014 è L’abbazia dei cento peccati, e nello stesso anno il suo racconto “La prigione delle anime” appare nell’antologia Delitti di Capodanno, sempre per Newton Compton.