Il posto di ognuno. L'estate del commissario Ricciardi - Maurizio De Giovanni - copertina

VERSIONE CARTACEA/ E-BOOK
Editore: Fandango Libri
Anno edizione:2009
In commercio dal:30 aprile 2009
Pagine:416
GENERE:NOIR/GIALLO
Napoli 1931. Le stagioni si susseguono incuranti del sangue e della morte e la città si prepara ad affrontare il caldo torrido dell’estate. Luigi Alfredo Ricciardi, commissario in forza alla Regia Questura di Napoli, affronta un nuovo caso di omicidio insieme all’inseparabile brigadiere Maione. Ricciardi è un commissario fuori dal comune, un solitario, uno che non ama eseguire gli ordini che gli vengono impartiti e di solito fa di testa sua. Non è ben visto dalla gerarchia fascista che lo controlla a distanza ma lo lascia lavorare, perché stranamente i casi li risolve tutti. In molti cominciano a sospettare che Ricciardi abbia un segreto, si dice parli direttamente con il Diavolo. In realtà Ricciardi si limita ad ascoltare le ultime parole dei morti: più che un dono, una condanna. L’estate del commissario Ricciardi vedrà la morte della bellissima duchessa di Camparino, una donna misteriosa dalla chiacchierata vita notturna. Anche stavolta saranno le ultime parole pronunciate dalla vittima a far partire l’indagine che condurrà il commissario, e noi lettori insieme a lui, a scoprire una Napoli riarsa e poco conosciuta, abitata da personaggi inquietanti che tenteranno di ostacolare il suo lavoro.
***
Il posto di  ognuno è uno dei capitoli più affascinanti e più Noir della saga dedicata al commissario Ricciardi.
Attorno al tormentato protagonista si addensano le ombre: il fascismo -l’ambientazione, infatti , ci riporta nel pieno del Ventennio- non è più solo una nota fastidiosa abbozzata sullo sfondo, ma inizia a entrare a gamba tesa nella storia e nella quotidianità dei personaggi che la popolano.
La corazza del serafico Ricciardi inizia a sgretolarsi. I colpi più duri vengono assestati sul fronte sentimentale e minano la trincea che il protagonista ha scavato per isolarsi dal mondo, dai contatti umani e, soprattutto, dall’amore.
Due le donne che turbano l’ascetico protagonista: da un lato la proprompente soprano Livia Lucani, decisa a giocarsi tutte le sue carte per sedurre il commissario; dall’altro la casta e morigerata Enrica che pur facendolo ingelosire, aspetta paziente una mossa da parte di Ricciardi.
Sul fronte stilistico, nulla da eccepire. La scrittura è talmente piacevole che il libro si divora in un attimo. Il plot è un meccanismo ben oliato e l’enigma del delitto si disvela al lettore solo nelle ultimissime pagine.
Consiglio di scoprire questo romanzo nella versione audiolibro (ed Emons). A traghettare il lettore nel mondo noir di Ricciardi è il bravissimo Paolo Cresta, che qui si produce in un’ennesima performance di altissimo livello.
 
VERSIONE AUDIOLIBRO
EDIZIONI EMONS

letto da Paolo Cresta

Regia Flavia Gentili

Durata 9h 44m

Versione audiolibro integrale

Pubblicazione 02 maggio 2019

 

 

L’AUTORE

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNUDI E CRUDI – ALAN BENNET
Prossimo articoloL’ORDINE DEL TEMPO – CARLO ROVELLI
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome