Autore: Jussi Adler-Olsen
Editore: Marsilio
Pagine: 461
Genere: Thriller
Anno pubblicazione: 2007

Copenhagen 2002. La giovane e promettente parlamentare Merete Lyngaard scompare da un traghetto diretto in Germania. Le indagini non portano a nulla e il caso viene archiviato come probabile suicidio.

Negli anni, i casi irrisolti si accumulano in modo preoccupante negli archivi dell’anticrimine. Nel 2007, su pressione da parte dell’opinione pubblica e della politica, la polizia della capitale danese inaugura la Sezione Q, dedicata allo smaltimento dei “cold cases “. La squadra, composta da un solo Ispettore -l’irascibile Carl Mork- e dal suo improbabile aiutante mediorientale Assad inizierà la sua attività proprio dal caso Lyngaard.

 

Questo primo libro dedicato alla mitica Sezione Q e al detective Carl Mork vi terrà incollati alle pagine dalla prima all’ultima riga in un crescendo di tensione. La trama è molto originale e la vicenda narrata vi lascerà un forte senso di inquietudine. Ma la caratteristica che più di ogni altra causerà una vera e propria dipendenza nel lettore, sarà la forte vena comica del romanzo che farà da contraltare allo stile, a tratti un po’ cruento, del romanzo.

Il protagonista, Carl Mork, è un uomo burbero e iracondo, segnato da un divorzio difficile -a tratti surreale- e da una brutta sparatoria che ha causato la morte di un collega e il ferimento grave di un altro poliziotto. L’indagine su questa vicenda, sarà il fil rouge che unirà questo primo libro della serie a tutti i successivi capitoli della saga della sezione Q.

Assad, l’assistente siriano dell’Ispettore Mork è uno dei personaggi più belli della letteratura crime: si disvela piano piano, rivelando parecchi lati oscuri del suo passato e, nel contempo, offre al lettore una serie interminabile di siparietti comici.

Jussi Adler Olsen ha inventato un suo particolare modo di scrivere thriller. Il suo stile è unico e riconoscibile. E poi c’è la Scandinavia, con i suoi scorci mozzafiato e il suo clima inospitale, scenario ideale per un thriller. Scoprire la Danimarca di oggi, attraverso gli occhi dei suoi personaggi sarà un’esperienza bellissima.

Da questo libro è stato tratto anche un film: Carl Mork- 58 minuti per morire.

L’AUTORE

Jussi Adler-Olsen dopo aver svolto i lavori più vari, quali redattore di riviste e fumetti, coordinatore del movimento per la pace danese, caporedattore di settimanali e trasmissioni televisive, è oggi scrittore a tempo pieno. Con la serie della Sezione Q guidata da Carl Mørck, ha ottenuto un immenso successo di critica e pubblico, vendendo milioni di copie nel mondo. I suoi libri, in uscita in 36 paesi, hanno conseguito importanti riconoscimenti internazionali, dal Glasnyckelnal Barry Award.

Qui di seguito il link per il reportage COPENHAGEN TRA LE RIGHE ( 2 PUNTATE) che ho realizzato nel mese di dicembre 2016 con l’aiuto di Amanda Cecutti.

https://www.angolodellastrega.it/copenhagen-tra-le-righe-prima-parte/

Copenhagen tra le righe…seconda e ultima parte