VERSIONE CARTACEA/E-BOOK
Traduttore: Alessandra De Vizzi
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2014
Genere: thriller/New age
Pagine della versione a stampa:256
Prima edizione 1993 (Italia 1994)
Nella foresta pluviale del Perù viene alla luce un antico manoscritto del VI secolo a.C.: profetizza grandiose trasformazioni per l’umanità e eventi che si verificheranno negli ultimi anni del XX secolo. Sulle tracce dell’antica pergamena, oltre al protagonista, sono anche la Chiesa e il Governo peruviani, allarmati dall’impatto che certe rivelazioni potrebbero avere sulla popolazione, e quindi determinati a far sparire il manoscritto. Esso contiene nove punti base per raggiungere la Conoscenza in una prossima era di consapevolezza spirituale. Capitolo per capitolo, il protagonista svela una alla volta le chiavi che conducono a scoprire il fine ultimo dell’esistenza, ma per portare in salvo il manoscritto il protagonista dovrà affrontare mille pericoli.
Questo libro è stato sicuramente uno dei fenomeni editoriali più curiosi della fine del secolo scorso. Capire perchè abbia avuto tanto successo è difficile al pari di quanto lo sia riuscire a incasellarlo in un genere: da molti etichettato come New Age, definizione che vuol dir tutto e niente, questo titolo svicola agilmente tra thriller, giallo, e narrativa inclassificabile.
Personalmente, l’ho trovato molto deludente sia dal punto di vista dello stile, noioso e pesante, che dei contenuti, che risultano essere piuttosto evanescenti.
L’intreccio è banale: lo sviluppo della storia risulta fin troppo lineare per un testo così prolisso.
La trama è priva di fondamenti logici e non è supportata da personaggi solidi: di fatto, non si capiscono le motivazioni che spingono il protagonista ad affrontare una ricerca del tutto campata in aria. Protagonista e comparse, sono sono figure appena abbozzate, che non riescono a stabilire legami reali col lettore.
Il romanzo, per alcuni versi, sembra tendere verso il genere thriller, ma poi, anche questa velleità si disperde in evoluzioni farsesche che arrivano a diventare comiche nell’epilogo, raffazzonato e frettoloso.
Grande delusione anche per l’audiolibro, edito da Salani. Di solito l’interpretazione di un attore è un valore aggiunto, ma in questo caso, il tentativo naufraga miseramente. Animare questo testo noiosissimo era una missione molto difficile, ma questo tipo di lettura lenta e cantilenata ha un effetto decisamente soporifero.
VERSIONE AUDIOLIBRO
Traduttore: A. De Vizzi
Editore: Salani
VERSIONE INTEGRALE
Collana: Audiolibri
Anno edizione:2011
In commercio dal:14 luglio 2011
2 CD
L’AUTORE
James Redfield vive e lavora nel sud degli Stati Uniti. È autore della Profezia di Celestino, bestseller internazionale che in 40 paesi del mondo ha venduto 12 milioni di copie.
In Italia, dove Redfield ha venduto oltre 2.000.000 di copie, continua ad avere un enorme successo, così come il suo seguito, La Decima Illuminazione. Insieme a Carol Adrienne, Redfield ha scritto la Guida alla profezia di Celestino e la Guida alla Decima Illuminazione, strumenti che aiutano ad ampliare la conoscenza contenuta in ognuna delle Illuminazioni.
Successivamente Redfield ha scritto La visione di Celestino e L’Undicesima Illuminazione (Il segreto di Shambhala), prima di confrontarsi, nel Lato spirituale della vita, con i presupposti teorici e metafisici della nuova spiritualità. A Natale 2006 è uscita un’edizione illustrata della Profezia di Celestino con dipinti dell’artista visionario lituano M.K. Ciurlionis.
Nel 2011 (sempre per le edizioni Corbaccio) ha pubblicato La Dodicesima Illuminazione.
CONDIVIDI
Articolo precedenteANIME BALTICHE -JAN BROKKEN
Prossimo articoloLEI ERA NESSUNO – LETIZIA VICIDOMINI
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.