Traduttore:Rita Desti

Editore:La nave di Teseo

Collana:I libri di Paulo Coelho

Anno edizione: 2017

In commercio dal: 20 luglio 2017

Pagine: 217

***

Impara ad ascoltare il tuo cuore: è l’insegnamento che scaturisce da questa favola spirituale e magica. Alle frontiere tra il racconto da mille e una notte e l’apologo sapienziale, L’ Alchimista è la storia di una iniziazione.

Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico, che al di là dello Stretto di Gibilterra e attraverso tutto il deserto nordafricano lo porterà fino all’Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all’incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l’Anima del Mondo, l’Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale. Il miraggio, qui, non è più solo la mitica Pietra Filosofale dell’Alchimia, ma il raggiungimento di una concordanza totale con il mondo, grazie alla comprensione di quei “segni”, di quei segreti che è possibile captare solo riscoprendo un Linguaggio Universale fatto di coraggio, di fiducia e di saggezza che da tempo gli uomini hanno dimenticato.

***

A volte, complice la grande disponibilità di audiolibri, mi avvicino a questi titoli che so perfettamente non essere nelle mie corde. Spesso scopro tesori inaspettati. Altre volte, come in questo caso, rimango delusa.

Di questa favoletta piuttosto stucchevole sono tante le cose che non mi sono piaciute. Innanzitutto, è di una noia mortale, dato che la storia e alcune frasi si ripetono ossessivamente in ogni dove. Sicuramente, nell’intento dell’autore c’era quello di consegnare al lettore un messaggio filosofico, ma trovo che il modo di palesarlo tra le righe non sia particolarmente riuscito.

Essendo una fanatica dell’ambientazione, che per me è spesso l’elemento discriminante nella scelta di una lettura, ho registrato parecchie perplessità anche a questo riguardo. C’è una discrasia molto evidente tra lo stile, così fortemente sudamericano, e il set geografico in cui questa storia viene messa in scena (il Sud della Spagna e il Nord Africa). L’autore parla di un mondo e di una cultura che non gli appartengono, trasferendo un senso di estrema superficialità alla storia e agli stereotipatissimi personaggi che la popolano.

La versione audiolibro di questo romanzo è disponibile sulla piattaforma Storytel. La lettrice è Michela Cescon che presta al romanzo la sua bella voce e la sua dizione perfetta.

L’AUTORE

Libri di Paulo Coelho

Paulo Coelho è nato a Rio de Janeiro nel 1947. È considerato uno degli autori più importanti della letteratura mondiale. Le sue opere sono state pubblicate in più di centosettanta paesi. Tra i premi ricevuti dall’autore, il “Crystal Award 1999”, conferitogli dal World Economic Forum, il prestigioso titolo di Chevalier de l’Ordre National de la Légion d’Honneur, attribuitogli dal governo francese, e la Medalla de Oro de Galicia. Dall’ottobre del 2002 è membro della Academia Brasileira de Letras. Nel settembre 2007 è stato nominato Messaggero di Pace delle Nazioni Unite. Tra i suoi numerosi libri Paulo Coelho ha pubblicato L’Alchimista (1995), Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto (1996), Manuale del guerriero della luce (1997), Monte Cinque (1998), Veronika decide di morire (1999), Il Diavolo e la Signorina Prym (2000), Il Cammino di Santiago (2001), Undici minuti
(2003), Lo Zahir (2005), Come il fiume che scorre (2006), La strega di Portobello (2007), Henry Drummond. Il dono supremo (2007), Brida (2008), Il vincitore è solo (2009), Le Valchirie (2010), Aleph (2011), Il manoscritto ritrovato ad Accra (2012), Adulterio (2014), La spia (2016), Il cammino dell’arco (2017) e Hippie (2018).

CONDIVIDI
Articolo precedenteSPACCA L’INFINITO – Il romanzo di una vita – PIERO PELU’
Prossimo articoloL’ORA BUCA – VALERIO VARESI
Laura Piva
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da alcuni anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019. Nel 2020 mi sono classificata terza alla prima edizione di Lecce in Giallo.