Autore: Ragnar Jónasson
Editore: Marsilio
Pagine: 286
Genere: Poliziesco/Noir
Anno Pubblicazione: 2017

 

Il giovane Ari Þor si accinge a terminare l’accademia di polizia. Siamo nel 2009, nel pieno della terribile crisi economica che ha messo in ginocchio l’Islanda. Trovare- e mantenere- un lavoro a Reykjavìk è un’impresa. Ad Ari Þor viene offerto un lavoro nella polizia di SiglufjörÞur, una cittadina di pescatori situata nell’impervia regione dei fiordi settentrionali, che a causa del clima rigido, delle enormi precipitazioni nevose e delle valanghe, rimane isolata per tutto l’inverno. La lontananza dalla fidanzata Kristin, rimasta nella capitale, rischia di avere conseguenze fatali per il loro rapporto. Inoltre, la placida SiglufjörÞur non è affatto tranquilla come sembra…

 

Questo è il primo romanzo della fortunata serie Dark Iceland a uscire sul mercato italiano. Si tratta di un romanzo crime dalle ambientazioni decisamente noir e dai ritmi lenti che ci svela l’Islanda del Nord, la sua popolazione temprata da condizioni di vita estreme e i suoi scenari mozzafiato. Il ghiaccio, la neve, l’isolamento permeano ogni pagina di questo noir ambientato ai confini del mondo.

La trama si sviluppa in modo originale e poggia su solide basi logiche. L’architettura del romanzo è quella del giallo  classico ma l’ambientazione è decisamente noir. La narrazione è disseminata di piccoli indizi- seminati ad arte- che si rivelano importanti al fine della risoluzione dell’indagine poliziesca. I personaggi, lungi dall’essere eroi che ricalcano stereotipi del crime anglosassone, sono reali, credibili e profondamente umani. Il protagonista è un corpo estraneo nel tessuto sociale della cittadina in cui si trova a lavorare. Un forestiero che lotta pazientemente per far emergere i segreti inconfessabili di una piccola comunità, dove depistaggi e omertà sembrano erigere una cortina impenetrabile.

L’Angelo di neve è un libro adatto a chi ama i polizieschi poco cruenti e le ambientazioni particolari. Sicuramente, gli episodi successivi della saga arricchiranno i personaggi di nuove ed interessanti sfumature.

 

L’AUTORE

Ragnar Jónasson (1976) vive a Reykjavík. Avvocato e giornalista, insegna diritto d’autore all’università ed è anche un noto traduttore (sue le traduzioni di Agatha Christie in islandese). E’ autore della serie Dark Iceland, un successo internazionale, di cui L’angelo di neve è il primo episodio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’UOMO A ROVESCIO – FRED VARGAS
Prossimo articoloLA PROMESSA -JUSSI ADLER-OLSEN
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.