Editore: Giunti Editore
Collana: M
Anno edizione:2018
In commercio dal:07/03/2018
Pagine:528
Genere:Thriller
Per Aurora Scalviati, giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento. Gli unici indizi sono la bocca cucita, il corpo martoriato da un’antica, feroce tortura e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem. Sospettata di essere coinvolta nell’omicidio e interrogata senza sosta, Aurora deve scontrarsi non solo con la diffidenza dei superiori, ma anche con quella dei suoi più stretti collaboratori. Persino il suo rapporto con Bruno viene messo a dura prova. Il poliziotto, avvilito per le complicazioni del suo rapporto con Aurora, si è fatto coinvolgere in un giro di corse clandestine in cui bazzicano neonazisti e membri della malavita organizzata. Tom e Silvia, invece, sono troppo impegnati con i loro nuovi incarichi, l’uno presso la polizia postale e l’altra con i carabinieri. Ognuno di loro, però, è inconsapevolmente  diventato il bersaglio di un serial killer che ha intenzione di uccidere uno per uno le persone più vicine ad Aurora. La sua rete di morte, gravata di minacciose simbologie nordiche che affondano nei più sanguinosi riti vichinghi, si stringe fino a raggiungere il collo di Isaak Stoner, il maestro di Aurora, il suo padre spirituale. Valraven è il nome in codice dell’assassino, il corvo sovrannaturale che per le antiche popolazioni scandinave divorava i corpi dei morti sul campo di battaglia. Solo una ragazza ferita e sofferente come Aurora Scalviati può raccogliere questa sfida. Lei e i fantasmi che la scortano e che, ancora una volta, si dimostreranno terribilmente reali…
Aurora Scalviati, il personaggio sapientemente scolpito dalla penna dell’autrice emiliana Barbara Baraldi, lascia il segno, e lo fa con i suoi tanti chiaroscuri, che la rendono drammaticamente umana. Aurora, ispettore di polizia,  porta con sé un bagaglio di trascorsi drammatici,  e un presente reso ancora più complicato dalle cicatrici fisiche e mentali di un conflitto a fuoco finito malissimo.
Osservatore Oscuro è il secondo capitolo di questa serie, e segue di pochi mesi Aurora nel buio (Vincitore del premio Hitchcock – Garfagnana in Giallo 2017), primo volume dedicato all’Ispettrice Scalviati. In questo libro approfondiamo la conoscenza con i protagonisti e ci caliamo ancora di più nelle atmosfere nebbiose della Bassa, sfondo perfetto per la narrazione.
Le proverbiali nebbie padane dell’immaginaria città di Sparvara fanno pendant con lo stato mentale della protagonista e diventano un tutt’uno col racconto.
La storia scorre via liscia, senza mai annoiare il lettore, nonostante il romanzo abbia un numero di pagine molto consistente, anche grazie alle tante citazioni relative alla mitologia nordica, che offrono digressioni molto interessanti.  La trama è ben costruita e i personaggi sono credibili e ben caratterizzati, anche nelle loro peculiarità psicologiche e caratteriali. E soprattutto, lo stile avvince, grazie all’escalation di tensione che si realizza scorrendo le pagine, e che lascia col fiato sospeso anche nel finale.
Barbara Baraldi padroneggia molto bene le tecniche di scrittura, e i suoi romanzi colpiscono nel segno. Aurora Scalviati è un personaggio che rompe gli schemi: sarebbe bello vederla nei panni dell’eroina di un graphic novel.
Segnalo un’escursione da non perdere! L’associazione DIDASCO organizza visite guidate in notturna al Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna. Quest’estate sono previsti diversi appuntamenti con la presenza di Barbara Baraldi, che offrirà al pubblico una lettura tratta dal suo ultimo libro davanti all’inquietante Monumento Bisteghi, che fa da sfondo alla scena di apertura del romanzo. (Costo 10€)
http://www.didasconline.it/certosa-criminale-2/
L’AUTRICE
Barbara Baraldi originaria della Bassa Emiliana, è autrice di thriller, romanzi per ragazzi e sceneggiature di fumetti, tra cui la serie «Dylan Dog». Il suo esordio nella letteratura poliziesca avviene sulle pagine de «Il Giallo Mondadori» con La bambola di cristallo. In contemporanea con l’uscita del romanzo in Inghilterra e negli Stati Uniti, viene scelta dalla BBC tra i protagonisti del documentario Italian noir sul giallo italiano.

 

Romanzi

  • Luna Lanzoni, La ragazza dalle ali di serpente, Zoe, 2007, ISBN 9788886865449
  • La Bambola di Cristallo, Il Giallo Mondadori presenta n. 9, 2008
  • La casa di Amelia, Perdisa pop, 2009, ISBN 9788883721663
  • Bambole pericolose, Il Giallo Mondadori n.2997, 2010
  • Lullaby : la ninna nanna della morte, Castelvecchi, 2010, ISBN 9788876153785
  • Scarlett, Mondadori, 2010, ISBN 8804600586,
  • La bambola dagli occhi di cristallo, Castelvecchi, 2011, ISBN 8876155465
  • Scarlett : il bacio del demone, Mondadori, 2011, ISBN 9788804608264
  • Striges : la promessa immortale, Mondadori, 2013, ISBN 8804626496
  • Un sogno lungo un’estate, Einaudi ragazzi, 2012, ISBN 8879269739
  • Striges : la voce dell’ombra, Mondadori, 2014, ISBN 8804636955
  • Scarlett : la trilogia, Mondadori, 2015, ISBN 8804647388
  • Aurora nel buio, Giunti, maggio 2017, ISBN 8809832477
  • Osservatore oscuro, Giunti, marzo 2018, ISBN 9788809862791

Saggi

  • 101 misteri di Bologna che non saranno mai risolti, Newton Compton, 2011, ISBN 8854131679
  • Misteri, crimini e storie insolite di Bologna, Newton Compton, 2013, ISBN 8854156051,
  • Alla scoperta dei segreti perduti di Bologna, Newton Compton, 2016, ISBN 9788854197862
  • 1001 cose da fare a Bologna almeno una volta nella vita, Newton Compton, 2017, ISBN 9788822714794

Fumetti

  • Barbara Baraldi, Elena Cesana e Roberta Ingranata, Bloodymilla, Delos, 2011
  • Barbara Baraldi e Paolo Mottura, Il bottone di madreperla, Dylan Dog color fest, Bonelli, 2012,
    • I colori della paura, La gazzetta dello Sport n. 42, 2016
  • Barbara Baraldi e Lucio Parrillo, Aurora – Sleeping beauty, Pavesio, 2014 ISBN 8862330529
  • Barbara Baraldi e Nicola Mari, La mano sbagliata, Dylan Dog n.348, Bonelli, 2015
  • Barbara Baraldi, Simone Delladio, Rossano Piccioni e Sofia Terzo, Torture garden, tre albi, Inkiostro, 2016-2017
  • Barbara Baraldi e Nicola Mari, Gli anni selvaggi, Dylan Dog n.364, Bonelli, 2016
  • Barbara Baraldi e Corrado Roi, La ninna nanna dell’ultima notte, Dylan Dog n.367, Bonelli, 2017

Ebook

  • L’amante (Mondadori XS), 2013
  • Paziente 99 (Delos books), 2013

Racconti

  • Una storia da rubare, pubblicato in appendice al n.1 del periodico Il Giallo Mondadori Presenta
  • Dorothy non vuole morire, in Anonima Assassini: i delitti di Orme gialle, Tagete, 2007
  • Attrazione letale, in Gli occhi dell’hydra, Domino, 2007, ISBN 9788890268458
  • La collezionista di sogni infranti, Perdisa pop, 2007, ISBN 9788883724268
  • La casa dagli specchi rotti, in Il mio vizio è una stanza chiusa, Il Giallo Mondadori, 2009
  • La sindrome felicità repulsiva, in Anonima Assassini II: i delitti di Orme gialle, Tagete, 2008, ISBN 8895553527, 2008
  • Il ponte dei desideri in Writer’s magazine Italia n. 14 ISBN 977197481800710014
  • La noia, Milanonera, ebook (2011)

Premi letterari vinti

  • 2017: Premio Hitchcock – Garfagnana in giallo per Aurora nel buio
  • 2017: Premio Giallo d’A(mare) per Aurora nel buio
  • 2011: Premio Valtenesi per Scarlett come miglior romanzo per ragazzi
  • 2010: Premio Prioreschi – Il Tirreno per Lullaby – La ninna nanna della morte come miglior noir
  • 2009: Premio Orme Gialle con Ossessione
  • 2007: Premio Mario Casacci con La sindrome felicità repulsiva
  • 2006: Premio Mario Casacci con Dorothy non vuole morire
  • 2007: Premio Gran Giallo Città di Cattolica con Una storia da rubare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome