Recensione del libro: SETE

TITOLO: SETE AUTORE: JO NESBO EDITORE: EINAUDI TRADUTTRICE: EVA KAMPMANN ANNO:2017 GENERE: THRILLER PAGINE: 640 A tre anni dalle nozze con Rakel, Harry Hole, ormai vicino alla cinquantina, sembra aver trovato un suo equilibrio e la forza per tenersi alla larga dai guai. Da tempo ha chiuso con l'alcol e per lui non ci sono piú casi e indagini sul campo,...

Recensione del libro: DALLA MORTE IN POI -DELIRIO E FOLLIA A BOLOGNA

TITOLO: DALLA MORTE IN POI -DELIRIO E FOLLIA A BOLOGNA AUTORE: ROBERTO CARBONI EDITORE: FRATELLI FRILLI ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2017 GENERE: NOIR PAGINE: 216 Oscar Torri, imprenditore bolognese, soffre di attacchi di panico. E’ un insicuro cronico, una vittima. O almeno così crede, fino a quando dentro di lui non emerge il suo inconscio primordiale. Prende atto di essere un...

Recensione del libro: MASTSLAVE

TITOLO: MASTSLAVE AUTORE: FIORENZO CATANZARO EDITORE: GOLEM ANNO:2016 PAGINE: 270 GENERE: THRILLER E’ passato un anno da quando John Profeti è rientrato in Italia, a Roma, dopo aver lavorato nella divisione analisi comportamentale dell’FBI. Ha aperto una agenzia investigativa e nonostante la volontà di stare alla larga da un lavoro logorante, che lo ha segnato nel profondo, continua a trovarsi...

Recensione del libro: ANCHE IL FUOCO HA PAURA DI ME

TITOLO: ANCHE IL FUOCO HA PAURA DI ME AUTORE: GIANLUCA MOROZZI EDITORE: FERNANDEL ANNO: 2015 GENERE: NOIR PAGINE: 140 Theo è legato ad una sedia. Metello lo tiene nel mirino, ma prima di premere il grilletto gli spiega perché sta per ucciderlo. E gli racconta la sua storia, che comincia da Lemuria, un paesone della Bassa emiliana noto per aver...

Recensione del libro: NESSUNO CONOSCE IL MIO NOME

TITOLO: NESSUNO CONOSCE IL MIO NOME AUTRICE: ANNA GRUE EDITORE: MARSILIO ANNO: 2013 PAGINE: 336 GENERE: POLIZIESCO Una sera di novembre, nella pittoresca cittadina danese di Christianssund, un omicidio interrompe bruscamente la cena che il commissario Flemming Torp sta consumando a casa del suo amico d’infanzia Dan Sommerdhal. Dato che il luogo del delitto è proprio la sede dell’agenzia pubblicitaria...