Editore: Frilli
Collana: Tascabili. Noir
Anno edizione:2018
Formato:Tascabile
In commercio dal:23/04/2018
Pagine:220 p., Brossura
Roberto Carboni stupisce sempre, e stavolta lo fa cambiando il look di questo che fu il suo secondo romanzo,  pubblicato per la prima volta nel 2010 dalla casa editrice Dalila Sottani e ora rimesso in commercio dalla Fratelli Frilli.
Il protagonista di questo noir, è il bolognese Lucio Zanotti, personaggio un po’ guascone che, per sfuggire alle catene di un asfissiante matrimonio con la ricca -ma patologicamente tirchia- Guenda, si costruisce ingegnosamente una seconda vita, fatta di lusso e scappatelle. Fatalmente, sarà proprio una donna, l’ambigua e ancheggiante Vera, a innescare una valanga di guai.
Il libro si legge d’un fiato: lo stile sornione, la sottile ironia che impreziosisce ogni pagina, la storia originale che si dipana in modo assolutamente imprevedibile, inchiodano il lettore alle pagine, in una escalation di tensione che dura fino all’epilogo del romanzo.
I personaggi suscitano simpatia ed empatia, grazie ai loro tratti caricaturali e alle loro nevrosi; ma nel contempo restano sempre molto “veri”.  Il loro modo di essere e di agire è dettato del loro vissuto e delle sofferenze che li hanno segnati: un senso di inadeguatezza che si portano dentro da tutta la vita e che produce effetti ritardati devastanti.
Il protagonista, Lucio Zanotti, vive in un limbo in cui non c’è più distinzione tra bene e male e seduce per la sua capacità di muoversi agilmente sulla sottile linea di confine che lo separa dal baratro.
Gli scacchi, grande passione giovanile dell’autore, entrano nella storia e nella vita del protagonista ispirandone le azioni. La “morale degli scacchi” diventa la morale di Lucio Zanotti: quella in cui il fine giustifica i mezzi e in cui, a sopravvivere, è lo stratega più fine.
Degna di nota anche la bellissima copertina in cui è raffigurato il compagno di avventure del protagonista: Broncospasmo, il datato furgoncino Wolkswagen,  che appare anche in alcuni camei inseriti in altri libri dell’autore.

 

L’AUTORE


Roberto Carboni, classe 1968, è nato a Bologna e vive sulle colline di Sasso Marconi. Tassista per diciassette anni, attualmente autore e docente di scrittura creativa a tempo pieno. Nel 2015 è stato premiato con il Nettuno d’Oro, il più autorevole riconoscimento a un artista bolognese. Nel 2016 ha ottenuto il premio speciale Fondazione Marconi Radio Days. Ha pubblicato dieci romanzi e svariati racconti. Con le sue storie Noir, tutte ambientate a Bologna, indaga l’animo umano nei suoi abissi più disperati, scuri e corrotti. Per Fratelli Frilli Editori, oltre a questo titolo, ha pubblicato “ Bologna destinazione notte” (2013), “ Il dentista” (2014), “L’Ammiratore” (2015) , “Agenzia Bonetti & Bruno”e  “Dalla morte in poi” (2017). Quest’ultimo titolo ha vinto due prestigiosi premi dedicati alla letteratura di genere: Garfagnana in Giallo 2018 (sezione romanzi editi classic) e il Salernoir Ferstival-Le notti di Barliario 2018 organizzato dall’associazione Porto Delle Nebbie.