Editore: Golem
Collana: Le Vespe
Anno edizione:2020
In commercio da: Giugno 2020
Genere: Noir
Pagine:276

 

 

Alle prime luci dell’alba, Bianca ed Elena amiche da sempre, salgono su una malandata avioneta di una compagnia locale, per raggiungere l’arcipelago sudamericano di Las Islas.

Dall’altra parte del mondo, Tomas Bucci sta aspettando Katia, la sua più intima amica, alla quale ha deciso di fare un annuncio importante: quando Bianca rientrerà dalla vacanza, le chiederà di lasciare il marito e andare a vivere con lui.

Bianca non tornerà mai da quel maledetto viaggio e Tomas partirà per scoprire la verità intorno alla scomparsa della propria amata.

Inizia così una sorta di discesa all’inferno che lo vede perdere il lavoro e lasciare definitivamente l’Italia ossessionato dal tragico evento.

Una storia picaresca e romantica che si snoda in America Latina e che porterà alla conoscenza dei lati più oscuri dell’animo umano.

***

 

Parliamoci chiaro: il 2020 è stato l’annus horribilis della letteratura, e non solo di quella, purtroppo. Molti libri che dovevano uscire quest’anno, non vedranno la luce fino a data da destinarsi. Ma e proprio in periodi così bui che le cose belle risplendono di luce propria e ti catturano con il loro fascino. Un fascino oscuro, s’intende. Perchè dietro alla livrea solare della collana Le Vespe, questo romanzo cela un cuore decisamente Noir.

Se perdo te è una discesa vertiginosa verso l’inferno. Ed è l’amore ad armare il grilletto.

Per Tomas, il protagonista, i sentimenti diventano il nucleo tossico che innesca l’autodistruzione. La ricerca ossessiva della verità e la sete di vendetta lo porteranno a scelte sempre più estreme. E come una fenice, più volte rinascerà dalle sue ceneri e ricomincerà implacabilmente a perseguire il suo scopo.

A livello stilistico il libro è un piccolo miracolo. Raramente ho visto opere scritte a quattro mani così armoniose.

Gli autori riescono a tener sempre viva la tensione e a dosare bene colpi di scena, sesso e violenza. Il risultato, è un romanzo decisamente perturbante, che si legge d’un fiato.

Molto bella anche l’ambientazione. A far da sfondo al romanzo sono i panorami roventi dei Caraibi: quelli  apparentemente idilliaci de Las Islas e quelli desolati della Colombia dei Narcos.

Quindi, riassumendo: non perdetevi questa chicca e approfittate dell’occasione per sostenere i piccoli editori che, spesso, in modo quasi eroico, danno voce alle nuove penne.

 

GLI AUTORI

  • Luca Occhi, imolese, è tra i fondatori di Officine Wort (www.officinewort.it, sodalizio che organizza eventi e giochi letterari fra i quali il Romanzo Totale Chi ha ucciso Lucarelli? edito dalla Bacchilega e il concorso Turno di Notte, giunto alla XI edizione. Ha vinto diversi premi ed è stato per due volte finalista al “MyFest” di Cattolica. Ha già pubblicato due romanzi: Il Cainita (Ed. Damster) e Della stessa sostanza del buio (Bacchilega).

 

  • Giorgio Ottaviani  è nato a Roma nel 1954 e vive a Imola. Con alcuni amici, tra cui Luca Occhi, ha creato nel 2007 la “Compagnia Letteraria Colonne D’Ercole), collettivo composto da 12 autori, un laboratorio permanente di scrittura e lettura con cui ha realizzato alcune raccolte di racconti. Se perdo te è il suo primo romanzo.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLA RAGAZZA DELLA NAVE -ARNALDUR INDRIDASON
Prossimo articoloHOTEL SILENCE -AUDUR AVA OLAFSDOTTIR
Mi chiamo Laura Piva ed ho una doppia vita: di giorno faccio la farmacista in paesino del modenese e di sera mi trasformo in una serial reader. Da qualche tempo, la mia passione per la letteratura gialla e noir si è tramutata in un secondo lavoro e ho iniziato a collaborare con molti scrittori italiani nell’organizzazione di serate ed eventi. Da due anni sono la direttrice artistica di Grasparossa Noir, una rassegna patrocinata dal Comune di Castelvetro di Modena che abbina eccellenze enogastronomiche e letterarie del nostro territorio. Sono inoltre autrice di racconti noir. Nel 2018, ho vinto il festival Garfagnana in Giallo-Barga Noir (Sezione racconti inediti) con "Killing Hosni" , pubblicato nell'Antologia Criminale 2018 delle Edizioni Tralerighe. Nel 2019, col racconto "Alone together" sono stata finalista allo stesso concorso e pubblicata nell'Antologia Criminale 2019.

1 commento

Comments are closed.