VERSIONE CARTACEA/E-BOOK
Editore: Longanesi
Collana: Il Cammeo
Edizione:24
Anno edizione:2004
In commercio dal:25 marzo 2004
Pagine: 588
GENERE: AUTOBIOGRAFIA/DIARIO DI VIAGGIO
Viaggiare è sempre stato per Tiziano Terzani un modo di vivere e così, quando gli viene annunciato che la sua vita è ora in pericolo, mettersi in viaggio alla ricerca di una soluzione è la sua risposta istintiva. Solo che questo è un viaggio diverso da tutti gli altri, e anche il più difficile perché ogni passo, ogni scelta – a volte fra ragione e follia, fra scienza e magia – ha a che fare con la sua sopravvivenza. Alla fine il viaggio esterno alla ricerca di una cura si trasforma in un viaggio interiore, il viaggio di ritorno alle radici divine dell’uomo. Un libro sull’America, un libro sull’India, un libro sulla medicina classica e quella alternativa, un libro sulla ricerca della propria identità.
Difficile commentare i libri di un uomo che ha scritto e vissuto come Tiziano Terzani. Impossibile persino ascrivere le sue opere in un genere letterario, dato che lui, in tutte le cose che ha affrontato, le regole le ha sempre riscritte a suo modo.
Con questo suo penultimo libro (l’ultimo è stato dettato al figlio durante l’ultima fase della sua malattia e pubblicato postumo), Terzani, messo di fronte alla malattia, reagisce con serenità e intraprende la sua ultima stagione di viaggi.
Smessi -almeno formalmente – i panni del giornalista, l’autore fa la spola tra Stati Uniti e Asia, in cerca delle ultime risposte ai dubbi irrisolti sulla vita e di una possibile cura al suo cancro. Pragmatico, ma alla ricerca di risposte terapeutiche più esaustive, Tiziano Terzani segue i protocolli terapeutici di un famoso ospedale  di New York specializzato in oncologia, ma nel contempo viaggia per il mondo esplorando le medicine alternative: omeopatia, ayurveda, medicina tradizionale cinese. Il suo peregrinare, tra un controllo e l’altro negli Stati Uniti, lo porta al cospetto di guaritori di ogni tipo e in diverse cliniche  e Ashram.
Tra curiosità e scetticismo, emerge l’esigenza forte di un approccio terapeutico “olistico” , cioè tarato sulle caratteristiche fisiche e spirituali del paziente piuttosto che sulla mera obiettività dei parametri clinici.
Dalla diagnosi passeranno così quattro anni alla fine dei quali l’esito delle cure sarà comunque infausto. Ma quest’ultimo viaggio porterà consapevolezza e serenità allo scrittore che affronterà ogni giorno rimanente della sua vita come un altro giro di giostra.
Bellissima anche la versione audiolibro edita da Salani. A dar voce al racconto in prma persona di Tiziano Terzani è l’attore Edoardo Siravo e la scelta non poteva essere migliore: la sua interpretazione  è magistrale.